Le comiche delle scie chimiche

image

Avete presente i buontemponi di “Presidio Stop Scie Chimiche“? Quei simpatici ragazzi convinti che le scie chimiche esistano e che tutto il mondo (tranne loro e i loro colleghi con la laurea alla YouTube University) sia pagato dalle potenze mondiali per mascherare il complotto?
Sono sempre i ragazzi che organizzano manifestazioni da centinaia/migliaia di partecipanti, ma che poi contano all’effettivo evento forse 60 individui.

Bene, a quanto pare sono giunti ad una scoperta epocale: le scie chimiche non esistono!
Pazzesco! Ci sono arrivati e la ragione li ha colti? Magari!!
Adesso secondo loro le scie chimiche sono parte integrante del complotto. Già, avete capito bene. Quelli pagati adesso sono altri, ovvero coloro che sostengono l’esistenza delle scie come metodo di controllo e di spargimento di qualsiasi sostanza.

Questo è il comunicato ufficiale della pagina.

“Inizialmente, come tutti coloro che si avvicinano al tema “scie chimiche”, anche noi ci siamo imbattuti nel materiale messo online da R. M. e l’abbiamo contattato, confidando nella sua buona fede, contribuendo anche di tasca nostra per aumentare la diffusione del suo documentario.
Ma quando, dopo il convegno di Fontanafredda di inizio anno (al quale accorsero circa 1000 persone!) ci accorgemmo della volontà di non dare il benché minimo risalto a tale successo da parte del “Guru della Geoingegneria” e della rete di “finti attivisti” in Italia, iniziammo a nutrire delle perplessità sul modus operandi di tale individuo…Quando poi ci accorgemmo che i post di R.M. contenevano numerose e palesi falsità sul nostro conto (vedi la palla che le nostre pagine fossero gestite dal suo acerrimo FINTO nemico TFB o dal Ministero della Giustizia…) i dubbi divennero certezze. Ci eravamo imbattuti in uno dei tanti gatekeepers presenti in rete, probabilmente la punta dell’iceberg per quanto concerne il tema geoingegneria. Quindi, compreso il giochino che vedeva TROLLS FINTI BUONI contro TROLLS FINTI CATTIVI, abbiamo iniziato a rimettere in discussione anche tutte le informazioni che prima davamo per certe riguardanti le scie cercando di riordinare le idee, perché solo il dubbio rende l’uomo libero.
Prima tra tutte la teoria sulla “tossicità” delle cosiddette chemtrails, spinta all’inverosimile da tutti i TROLLS FINTI BUONI (anche noi in buona fede abbiamo contribuito a creare psicosi in tal senso) che si baserebbe su deduzioni di RICERCATORI INDIPENDENTI… come si possa definire un ricercatore “indipendente” non è dato saperlo. Chi stipendia questo ricercatore indipendente? Come mai è libero di pubblicare e diffondere se effettivamente divulga dati scomodi al REGIME?
Ergo, NON esistono ricercatori indipendenti, esiste solo un Piano creato ad hoc per farci credere determinate cose in rete. Tutte le informazioni che abbiamo e che vediamo enfatizzare online sono al 99% frutto di una programmazione del Sistema stesso per condizionare i naviganti di internet.
Altro dettaglio che, è proprio il caso di dirlo, fa “acqua da tutte le parti” è la tesi sul fatto che le scie servano per asciugare l’atmosfera ottimizzando il mezzo per le propagazione dei segnali radar satellitari in banda ka. Non regge! In quanto molti giorni si passa da sereno a grossi nuvoloni carichi di acqua esattamente dopo il passaggio di decine di aerei o altre volte anche in assenza di scie e aerei il cielo si carica di grosse nuvole che, stando alla teoria delle “scie igroscopiche”, dovrebbero impedire le trasmissioni in banda ka…allora come mai se le scie servono davvero ad asciugare l’umidità non creano ogni giorno la medesima condizione favorevole ai sistemi radar satellitari? Ovvio perché è una balla!
La nostra teoria é che, stando alle ultime rilevazioni, quasi la totalità del controllo del clima sia da imputarsi all’uso scientifico e programmato di campi elettromagnetici tramite antenne presenti su tutto il territorio nazionale (ma oramai mondiale) che, in qualche modo, agevolano la condensazione del vapore in atmosfera ed il suo movimento tramite polarizzazione. Ipotizziamo che siano in possesso di tecnologie che facilitino l’evaporazione delle acque (mari, fiumi o laghi) per incrementare all’occorrenza il vapore presente in atmosfera. Questo permette ai militari di creare vere e proprie cappe di umidità (quindi aumentando di fatto l’effetto serra) oppure, invertendo il processo, di ridurre l’umidità generando cieli completamente privi di nubi inibendo sempre tramite elettromagnetismo la condensazione (anche in assenza di aerei!).
Di conseguenza hanno in mano le economie di tutti i Paesi potendo programmare le condizioni più o meno favorevoli alle agricolture mondiali.
Le scie che vediamo, forse, talune volte, potrebbero contenere sostanze utili ad AMPLIFICARE a livello locale qualche evento, ma per il 90% siamo giunti alla conclusione che trattasi di condensa, probabilmente favorita dal fatto che, a quote più basse, l’aria é più umida ed il fattore temperatura che dovrebbe inibire la condensa, viene bypassato dall’intervento dei campi elettromagnetici che ne velocizzano ed amplificano e/o stabilizzano il cambio di fase.
Insomma è stato creato un immenso OLOGRAMMA contro cui impegnare le energie della gente in una finta lotta in realtà innocua per il sistema, approfittando per nascondere la verità e arricchirsi alle spalle di quelli (come noi all’inizio) che speravano nella buona fede dei “finti paladini del bene”.
Adesso però che ci é tutto più chiaro il giochino é FINITO! Finti buoni e finti cattivi erano e sono tutti d’accordo e noi siamo gli unici ad averlo capito e denunciato. Qualunque mossa faranno da qui in avanti SBAGLIERANNO e noi saremo pronti ad evidenziarlo Emoticon wink
Per tutti questi motivi da adesso in poi ci chiameremo PRESIDIO STOP MODIFICAZIONE CLIMATICA! (Il cambio nome della pagina dipende dalle tempistiche e volontà di Facebook…)”

Insomma, abbiamo tra le mani un Complottinception: le scie “chimiche” non esistono, in realtà sono davvero scie di condensa e i sostenitori della teoria delle scie “chimiche” sono parte integrante del complotto e vengono pagati per mascherare il vero scopo del complotto, ovvero il controllo climatico.

Questo denota un ulteriore punto contro questa “nuova” teoria. Infatti, se non ricordo male (o se i disinformatori mi hanno intortato per bene) le scie chimiche, espandendosi nel cielo, non rappresentavano anch’esse uno strumento di controllo climatico?
Non so voi, ma io mi sento un po’ confuso oltre che divertito.

Adesso non resta che seguire la vicenda e assistere ai litigi da pianerottolo tra la nuova pagina “Presidio Stop Cambiamento Climatico” e tutti i loro vecchi compagni di avventure, tra cui il nostro StrakerPuppa.

PS: Se siete interessati a sapere come nasce la fuffa delle scie chimiche, qui ne abbiamo parlato.

[JD]

Annunci

3 thoughts on “Le comiche delle scie chimiche

  1. Ah.. Quindi è l’umidità ad aumentare l’effetto serra.
    E io che pensavo fossero CO2 e CH4…
    Spero che qualcuno li in mezzo glielo faccia notare al sapientone che ha scritto quel post.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...