L’ignoranza uccide

Una bambina di 18 mesi in Pennsylvania è morta due giorni fa per l’ignoranza dei suoi genitori.
La piccola soffriva da due settimane di un’otite causata da Streptococcus pneumoniae e i genitori, agguerriti nemici della medicina, le hanno somministrato prodotti omeopatici ed erboristici. La somministrazione di cure inesistenti ha permesso all’infezione di aggravarsi senza problemi.


Inutile dire che con dei comunissimi antibiotici l’infezione sarebbe sparita garantendo una vita alla bambina, ma perché farlo quando si dispone di inutilisissimi e mai dimostrati metodi che nella comunità medica e scientifica avevano già molto poco appeal quando Heidi era una première mondiale sul levare dell’800?

A situazione aggravata, si è arrivati ad una meningite e, all’arrivo in ospedale,
purtroppo, non vi era più nulla che i medici potessero fare, se non constatare il decesso poco tempo dopo il ricovero.
Il coroner, però, ha subito contattato la polizia, che ha aperto un’indagine per omicidio.

Maggiori informazioni le potete reperire qui e qui.

Cosa possiamo aggiungere? Ben poco. Molto, se non tutto, è già stato detto contro questa piaga che sta affliggendo il mondo e condanna ogni giorno troppe persone.
La cosa che più mi fa innervosire è l’evidente carenza di logica in tutto questo: le persone che agiscono in questa maniera, infatti, si credono “più intelligenti“, “migliori“, credono di salvare i propri figli dalla pericolosa medicina che vuole solo uccidere i propri pazienti per fare soldi (in che modo, poi, non ci è dato capirlo).
Inutile dire che si sbagliano.
E la prova l’hanno avuta davanti ai loro occhi.

L’ignoranza è pericolosa.
L’ignoranza uccide.

[JD]

Annunci

6 thoughts on “L’ignoranza uccide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...