Bambino morto nonostante la “cura” omeopatica, genitori al processo.

L’omeopatia non funziona, è un fatto assodato. Di solito però non fa nemmeno danni quando il quadro clinico è di lieve entità, semplicemente non contribuisce a nulla, fa tutto da solo il nostro organismo. Ma che succede quando le condizioni del paziente peggiorano?

Un bambino di 4 anni, come migliaia di altri bambini della sua età, contrae l’influenza. Normalmente bastano pochi giorni di riposo per far passare la malattia, ma in alcuni casi questo non succede e la malattia peggiora, perlopiù per colpa di infezioni opportuniste. È quello che è avvenuto in questo caso, il piccolo paziente è partito da una semplice influenza che però è peggiorata. Ora, un genitore ragionevole avrebbe immediatamente portato il proprio bambino da un medico che avrebbe prescritto un trattamento farmacologico efficace, ma non è stato questo il caso. Il bambino è stato solo trattato con metodi omeopatici dal padre, un massimo esperto del settore (sic!). Qui e qui potete leggere qualcosa per saperne di più sull’omeopatia. Il corpo del bambino, però, non deve aver compreso la cura somministrata né deve aver capito la memoria dell’acqua. Che strano… Morale della favola, il bambino è deceduto. I genitori solo a quel punto hanno deciso di portare il bambino dai demoniaci medici del pronto soccorso, i quali non hanno potuto far altro che constatare il decesso del bambino. Ora arriva il meglio. I tre medici che hanno avuto in cura la salma sono stati indagati per omicidio colposo. Allucinante, i medici possono venir indagati non solo perché una persona malata muore, ma anche se arriva in ospedale già morto! Però, questa volta, anche i genitori sono stati inseriti nel registro degli indagati. Per i medici è stata giustamente accolta la richiesta di archiviazione presentata dal PM, la quale è stata presentata anche per i due non più genitori del bambino in quanto secondo lui non è possibile stabilire un nesso di causalità tra la loro condotta e la morte del bambino. Questa volta, però, il GIP ha rifiutato la richiesta di archiviazione per i due genitori, che andranno a processo per omicidio colposo. Ci sarebbe da urlare alla notiziona, finalmente qualcuno verrà processato per aver utilizzato delle cure totalmente inefficaci cagionando la morte di un essere umano, si potrebbe venire a creare un importante precedente giudiziario. A me la cosa rende però estremamente triste per varie ragione e non mi fa proprio venire voglia né di festeggiare né tanto meno urlare.

La foto di uno degli incubi peggiori di un genitore: la piccola bara bianca del proprio figlio. In questo specifico caso il decesso è avvenuto per una malattia incurabile, il che fa ancora più incazzare quando succede per cause potenzialmente evitabili come questa.
La foto di uno degli incubi peggiori di un genitore: la piccola bara bianca del proprio figlio. In questo specifico caso il decesso è avvenuto per una malattia incurabile, il che fa ancora più incazzare quando succede per cause potenzialmente evitabili come questa.

Una persona è morta. Capite? Morta. Ormai non è altro che un freddo corpo in una bara bianca destinato all’oblio eterno. Una persona che non poteva avere colpe a soli 4 anni. È morta, come molte altre, soprattutto perché nessuno ha ancora avuto il coraggio di mettere un freno definitivo e totale all’omeopatia, e non solo a lei. Quanti casi simili dovremo ancora avere prima che la si finisca con queste ciarlatanerie con un giro d’affari miliardario? Quanti ancora? Che diavolo stanno aspettando? Non è nemmeno la prova volta che noi ce ne occupiamo, come nel caso di questa bambina di 18 mesi.
Trovo anche allucinante che ci siano medici, una piccola minoranza pari al 6% del totale, che credono nell’omeopatia. Ma su che basi, perdinci, visto che è dimostrato essere totalmente inefficace? Completamente dimenticati che la nostra stessa costituzione impone l’utilizzo di pratiche mediche scientificamente dimostrate sui pazienti? All’estero stanno già cominciando, dobbiamo per forza sempre rincorrere e tenerci fino a data da destinarsi delle soubrette che dicono alle donne di non fare la mammografia e di spalmarsi creme omeopatiche?

[Innominato]

Annunci

12 thoughts on “Bambino morto nonostante la “cura” omeopatica, genitori al processo.

  1. Uno degli articoli più stupidi che io abbiamo mai letto.
    Sembra un discorso delirante di Salvini. Per fortuna si trova su un “blog” di nicchia che non si incula nessuno.

    Mio figlio è stato curato grazie alla MEDICINA omeopatica. E tanti invece muoiono nonostante vadano nelle mani di medici “esperti”…. ma che ve lo dico affà?

    Mi piace

  2. Il PM aveva richiesto l’archiviazione per i genitori?! A volte ripenso a alcuni casi più o meno recenti: processo per il terremoto de L’Aquila: dovevano prevederla la scossa o almeno non escluderla; e infatti non escludevano altre scosse, ma a prevederne l’andamento, i tempi e le singole intensità non era possibile; parliamo poi del caso Stamina: giudici del lavoro (sic) che decidono che una cura è efficacie e utile e mi par di ricordare che fu proprio una sentenza ad aprire il Servizio Sanitario all’agopuntura.

    A volte dimentichiamo che sì: Galileo fu condannato dall’inquisizione, ma più precisamente da un “tribunale” dell’inquisizione, e certo c’erano prelati, ma da prelati in funzione di magistrati e non privi di una certa cultura giuridica.

    Mi piace

  3. Occorre una campagna d’informazione che spieghi per bene che cos’è l’omeopatia. Ho avuto discussioni in famiglia allucinanti. E anche se li inviti a leggersi una wikipedia qualsiasi non cedono. Anzi, insistono ad affermare che sono guariti grazie ad essa. In fondo questo non è anche il paese dei maghi e delle Wanna MArchi?

    Liked by 1 persona

  4. Se una morte dovesse dimostrare l’inefficacia di un metodo di cura tutti gli ospedali del mondo sarebbero chiusi da un pezzo. Fai bene a rimanere innominato dal momento che il pensiero è per te un estraneo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...