Le diluite quote di mercato dell’omeopatia Italiana del 2016

Come accennato l’altro ieri nel mio “prolisso” post su facebook sulla sua efficacia alla luce delle mie ultime scoperte in merito, il 10 aprile c’è stata la giornata mondiale dell’omeopatia. Non è stata però una giornata giuliva per il settore. Per nulla. A quanto pare, c’è stato un tremendo crollo per il settore come dichiarato … More Le diluite quote di mercato dell’omeopatia Italiana del 2016

Dichiara di avere la cura omeopatica per la Pertosse: multata per 138’000$

Fran Sheffield, omeopata Australiana che asseriva di poter curare la pertosse con “vaccini omeopatici” (o “homeoprophylaxis”), è stata multata in questi giorni per la cifra di 138’000 dollari. Le è stato inoltre vietato, per i prossimi cinque anni, di continuare a vendere tramite la sua fonte di guadagni “Homeopathy Plus!”[1] dove, oltre al potente vaccino contro … More Dichiara di avere la cura omeopatica per la Pertosse: multata per 138’000$

L’ignoranza uccide

Una bambina di 18 mesi in Pennsylvania è morta due giorni fa per l’ignoranza dei suoi genitori. La piccola soffriva da due settimane di un’otite causata da Streptococcus pneumoniae e i genitori, agguerriti nemici della medicina, le hanno somministrato prodotti omeopatici ed erboristici. La somministrazione di cure inesistenti ha permesso all’infezione di aggravarsi senza problemi.

Un po’ di storia: L’omeopatia

L’omeopatia nasce nel XVIII secolo da un medico tedesco, tale Samuel Hahnemann. Costui (a seguito di sperimentazioni personali), dichiarò che fosse possibile utilizzare in maniera razionale i farmaci, solo dopo che gli effetti sull’organismo fossero stati osservati. Questo “principio” viene trascritto e divulgato nel suo testo “Essay on a new principle for ascertaining the curative … More Un po’ di storia: L’omeopatia

L’ABC dell’omeopatia

Quando si parla di omeopatia, spesso si pensa che curarsi con l’omeopatia significhi utilizzare come medicine “sostanze naturali”, come se la differenza con la medicina tradizionale (o “allopatica”, per gli omeopati) fosse soltanto il fatto che quest’ultima si serva (anche) di “sostanze chimiche/artificiali/di sintesi”. Questa convinzione molto diffusa è imprecisa per almeno due motivi: