Scie chimiche: storia di una fuffa

ANNO 1997

  • Lancio della sonda spaziale Cassini-Huygens.
  • Nobel a Stanley B. Prusiner per aver scoperto i prioni.
  • Clonato il primo mammifero: la pecora Dolly.
  • Nasce Google.
  • Nasce “il complotto delle scie chimiche“.

Ebbene si. Forse non lo sapevate, ma la famosa bufala delle scie chimiche ha un inizio ben preciso: 17 Settembre 1997.

Due personaggi di Lancaster (Ohio, USA) chiamati Larry Wayne Harris e Richard Finke costituiscono una società che ha come obbiettivo l’offrire consulenze contro attacchi terroristici: la LWH Consulting.

Larry W. Harris
Larry W. Harris
Richard Finke
Richard Finke

Per portare l’attenzione su di loro, i due creano una falsa notizia secondo la quale sarebbe stata imminente una epidemia di Peste Bubbonica, che (incredibile a dirsi) non

si vide mai. La storia non portò clienti alla società e i due allora decisero di rimboccarsi le maniche e fare sul serio creando qualcosa di più convincente, più evidente e più semplice: un complotto che prevede lo spargimento di sostanze pericolose attraverso il cielo.

La coppia scrisse una mail che poi venne spammata attraverso una mailing list, nella quale si asserisce che l’Aqua-Tech Environmental, a seguito di analisi di terreni contaminati nel Maryland e in Pennsylvania, abbia riscontrato  la presenza di due sostanze tossiche nei suddetti terreni

Il Cloruro di Zinco è una sostanza utilizzata prevalentemente nella lavorazione dei tessuti, come flussante per saldature e per sintesi chimiche. Provoca diversi effetti tra cui ustioni a pelle, mucose e occhi, oltre ad essere potenzialmente cancerogeno e mutageno (potenzialmente perché ad oggi tali effetti sono riscontrati solo negli animali da laboratorio).
Il Dibromoetano si può trovare nei carburanti degli aerei come additivo (in quanto previene l’ostruzione del motore), ma lo si poteva trovare facilmente nelle coltivazioni in quanto venne usato per molto tempo come pesticida. Come potete riscontrare qui, gli effetti tossici sono molteplici e giustificano appieno la decisione di iniziare ad utilizzare altre sostanze come pesticidi.

Ecco dunque spiegato il collegamento tra gli aerei e le coltivazioni: attraverso gli scarichi degli aerei, le sostanze tossiche vengono espulse, dal cielo finiscono nei campi e da li nelle nostre tavole, provocando l’avvelenamento. Tutto molto semplice e veloce, se non fosse per diverse incongruenze e per alcuni “errori” nello stesso messaggio inviato da Finke.

Schermata 2015-04-02 alle 21.54.46

Partiamo proprio da qui

  • Nella mail si dice che le analisi effettuate da Aqua-tech Environmental sono state fatte il 18 Settembre 1997, ma la stessa mail risulta inviata il giorno prima (17 Settembre). Ora, le questioni sono due: o Finke ha tirato ad indovinare oppure non ci sono mai state analisi da parte di questa ditta. Inutile dire quale sia la risposta corretta!
  • I test sono stati effettuati solo sui campi, ma non si parla mai di carburanti testati
  • Nella mail viene fornito il numero di Aqua-tech, ma facendo una ricerca si scopre che il numero appartiene in realtà a tale Wes Thomas che, guarda caso, era colui che si occupò di postare la mail tramite un sito di telecomunicazioni
  • Nella mail non vi è traccia di alcun tipo di test, si dice solo che vengono effettuati

Purtroppo chi non è correttamente informato spesso e volentieri si affida solo a quello che legge e preferisce non fare ricerche, prendendo per vera qualsiasi cosa gli venga propinata. Ok, nel 1997 i motori di ricerca non erano ancora tanto veloci e non tutti avevano un PC, fatto sta che la notizia iniziò a diffondersi anche per passaparola fino a quando, due anni dopo, la bufala approdò sulla radio, più precisamente sul programma radiofonico “Coast to Coast AM” di tale Art Bell. Questo avvenne grazie ad un “giornalista” chiamato William Thomas, il quale tutt’oggi gestisce un sito dedicato alle chemtrails  e Skyder alert, un social disponibile anche su iOS e Android, dove gli utenti postano le prove a carico dell’avvelenamento in corso (forse non ci crederete, lo so, ma si tratta soltanto di fotografie del cielo). Inoltre sforna continuamente libri sul tema (ricorda molto un nostro caro imbecille di Sanremo, vero?).

Un tipico esempio di prove schiaccianti contro le scie chimiche
Un tipico esempio di prove schiaccianti contro le scie chimiche

Con il tempo il complotto si è ingrandito (fino a dire che le chemtrails possono essere usate per causare cambiamenti e danni climatici), così come si è allungata la lista di elementi presenti all’interno delle scie chimiche. Ad oggi, possiamo trovare per esempio Alluminio, Bario, Borio, Calcio, Ferro, Sodio, Manganese, Piombo, Magnesio, Torio, Quarzo, Nichel, Cadmio, Stronzio, Titanio, Zinco. Ci sono inoltre notizie di vari microrganismi, tra cui Pseudomonas aeruginosa, Pseudomonas fluorescens, E. Coli, Salmonella, Serratia marcescens, Streptomiceti, Desossiribonucleasi (enzimi), muffe, protozoi e virus vari, OGM (??).

Ad oggi non si risparmiano i personaggi che continuano a riportare in auge la bufala e tra di loro possiamo trovare blogger, “giornalisti”, politici e semplici naviganti del web. L’unica piccola cosa che tutti questi personaggi non riescono a fare per dimostrare la veridicità delle loro affermazioni è solo una: portare prove tangibili. 
Infatti, tutte le “analisi” portate non hanno riscontri e quello che più si avvicina ad una prova è dato dalle foto e dai video, che ovviamente non possono fare un analisi chimica delle scie di condensazione che si formano. Ma sorvolando su questo, la domanda fondamentale è:

Perché utilizzare un metodo così dispersivo, visibile e lento?

Parliamoci chiaro, se io fossi a capo di un governo che vuole rincoglionire, avvelenare e infine uccidere la sua popolazione (a che pro, poi?) non userei un metodo sciocco come “le scie chimiche”. Essendo il capo dello stato (o il monarca, o lo zar ecc) non avrei alcun problema nel manipolare le aziende che forniscono acqua alle case dei miei cittadini facendo immettere in circolo tutte quelle sostanze (preoccupandomi precedentemente di creare canali “puliti” per me e i miei collaboratori). Oppure sceglierei di farle mettere nei filtri dei condizionatori casalinghi e delle automobili (ovviamente non nella mia e in quelle di chi lavora con me). Sono entrambi metodi più sicuri per contagiare chiunque e porterebbe al completamento dell’operazione in tempi decisamente più brevi che tramite la dispersione nel cielo! Rilasciando le sostanze ad altitudini così elevate rischierei che il vento e le correnti le conducano in zone non popolate e comunque in quantità irrisorie e magari non letali nemmeno a lungo termine; oltretutto in questo gli stessi governanti entrerebbero in contatto con gli inquinanti, senza alcuna possibilità di salvarsi.

Concludendo, le scie chimiche sono una colossale stronzata: sono solo il frutto di una trovata di due imprenditori falliti per farsi pubblicità alle spese di onesti lavoratori (i piloti degli aerei) e di persone ingenue e disinformate. Ma ancora peggio è quando altre persone ci creano sopra un business attraverso blog, siti internet o editoria, lucrando sulla credulità di persone facili da raggirare e che credono di poter “salvare il mondo”. Questi personaggi passano le loro tristi giornate a produrre materiale falso, accuse infondate a persone oneste e scritti (tutti uguali) di bassa lega che rivendono a caro prezzo, riempiendosi le tasche ghignando alle spalle di queste persone.

Spero di aver fatto chiarezza sull’origine di una delle bufale più prolifiche dei nostri tempi, in modo da farvi capire come anche solo una mail può portare a conseguenze enormi.

[JD]

Annunci

31 thoughts on “Scie chimiche: storia di una fuffa

  1. La cosa comunque sta assumendo contorni preoccupanti e – non so se ve ne siete accorti – spesso sconfina nell’antisemitismo. Prima o poi, in una qualche tirata di uno sciacazzaro medio, si finisce sempre a parlare di lobbies ebraiche… e anche questo è preoccupante, a mio parere.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao,purtroppo quello che dici sull’antisemitismo è vero,dato che anche io sono un ex-complottaro,conosco molto bene il modo di pensare. Purtroppo nessuno di questi fantomatici “predicatori” nell’era internet ha un approccio Tecnico/scientifico sulle cose.Anche davanti all’evidenza continuano a negare,ignorando totalmente qualsiasi parametro o prova gli presenti.E’ tutto fondato sull’ignoranza e la creduloneria delle persone… Per esempio io non sono antisemita ma Antisionista(come tanti Israeliani)che sono due cose totalmente diverse.
      Molti sono cosi ignoranti da non saper distinguere antisemitismo con Antisionismo.

      Mi piace

  2. Complimenti ! Sono anni che seguo gli sciachimisti … ho assistito al confronto tra Paolo Attivissimo e R. M. a Milano esattamente sei anni fa … ma questo articolo così chiaro e inattaccabile mi è proprio piaciuto.

    Mi piace

      1. Già … ma tanto abbiamo visto come è andata : r.m. ha continuato con la sua fuffa e i fakes e i processi …

        Mi piace

  3. Il problema di internet e’ che oramai chiunque con una spesa modesta puo’ mettere su un blog e cominciare a sparare cazzate nell speranza che qualcuno clicchi i banner o compri astrusi dvd farciti di idiozie. Purtroppo molte persone non sono in grado di distinguere notizie vere supportate da prove scientifiche da fuffa complottare di basso profilo commerciale. I costi delle connessioni e delle attrezzature per connetersi sono alla portata di tutti e questo non fa che amplificare il problema creando un vortice di bufale complottare e web-sciacallaggio

    Mi piace

    1. Be, non bisogna perforza avere una spesa. Per esempio, questo blog al momento poggia su wordpress e non ci costa nulla. L’unica spesa è la connessione internet, ma quella è relativa perché ci sarebbe anche senza il blog.
      [JD]

      Mi piace

  4. se qualcuno spargesse fumi nocivi, rischierebbe di far del male a se stesso o a delle persone care data la vastità delle zone colpite; se volessi far del male e rimanere nascosto spargerei di notte l’aerosol e non di giorno quando tutti possono vedere. Resta però il fatto che fino 20 anni tale fenomeno non era così evidente tanto da catturare l’attenzione dei media. La risposta non ce l’ho!

    Mi piace

    1. “se qualcuno spargesse fumi nocivi, rischierebbe di far del male a se stesso o a delle persone care data la vastità delle zone colpite;” Roberto ! Gli ingenieri che hanno costruito le centrali atomici SAPEVANO che erano pericolosi !!! E l’Otan che decide ! ( e sopra di l’Otan, I Monsato, I Rothschild…), Guadagnano molti soldi e obediscono : è tutto ! I “potenti” trasformano il nostro mondo in una merce globale !!! Monsanto distrugge i suoli quando l’Otan (Nato) distrugge l’atmosfera !!!

      Mi piace

      1. Quando tirerai fuori le marmotte che incartano la cioccolata (credibilità almeno 100.000 volte meggiore delle tue masturbazioni mentali)?

        Un consiglio. trovati uno psichiatra, MA CHE SIA BRAVO

        Mi piace

    2. https://it.wikipedia.org/wiki/Popolazione_mondiale
      dove dice che nel 1995 la popolazione mondiale era 5674 millioni di abitanti.
      Ora abbiamo superato i sette. Secondo http://www.worldometers.info/it/
      la popolazione nell’istante in cui scrivo è di 7.395.495.466 (Popolazione mondiale attuale)
      Tieni conto che ora si viaggia di più, oltre ad essere noi stessi di più.
      Questo vuol dire che il traffico aereo è molto aumentato, e con esso le scie prodotte, inevitabilmente.
      L’evidenza di un fenomeno del genere però è anche dovuta al bombardamento mediatico fatto da tutta una serie di persone che ci credono o fanno finta di crederci.
      Ti faccio notare che nel frattempo il mondo è molto cambiato, e mi riferisco alle leggi, alla tecnologia, alle risorse, alla sanità, ecc.
      In questi anni tv e computer, telefono, film, canzoni, ecc. sono cambiati tantissimo, e sono cambiati anche i modi di pensare, la visione della famiglia, per esempio, che pure poteva sembrare un valore immutabile.
      Insomma ti è cambiato il mondo intorno, renditene conto, molto di più di quanto sia cambiato il cielo!
      Buona serata
      Nel frattempo che scrivevo questo popst la popolazioone è diventata 7.395.496.587 persone

      Mi piace

    1. Ma infatti.. chi può credere alla fandonia che l’umidità presente nell’aria, portata allo stato di vapore durante la combustione nel reattore poi condensi e ghiacci a temperature di diverse decine di gradi sotto lo zero, la spiegazione non può che essere quella di un piano trentennale di sterminio deil’umanità che è sotto gli occhi di tutti, siamo sempre di meno e viviamo sempre di meno, ovvio!

      Mi piace

      1. Ivano, hai scritto
        // Ma infatti.. chi può credere alla fandonia che l’umidità presente nell’aria, portata allo stato di vapore durante la combustione nel reattore poi condensi e ghiacci a temperature di diverse decine di gradi sotto lo zero, la spiegazione non può che essere quella di un piano trentennale di sterminio deil’umanità che è sotto gli occhi di tutti, siamo sempre di meno e viviamo sempre di meno, ovvio! //
        Non hai capito niente. Ok, non ci sarebbe nulla di male se poi non facessi affermazioni perentorie su una materia che non ti appartiene.
        Dove avresti letto che l’umidità presente nell’aria sarebbe portata allo stato di vapore ? Ma ti rendi conto della tua ignoranza su questo argomento? Magari sei bravissimo in altri campi, non ti conosco, non so. Puoi anche essere un genio, ma di questo non hai capito nulla. Poco male, te lo spiego io, stai attento.
        L’acqua che va allo stato di vapore NON è quella presente nell’aria, ma il PRODOTTO della COMBUSTIONE
        2 C12H26(l) + 37 O2(g) → 24 CO2(g) + 26 H2O(g)
        cioè il carburante (cherosene, un idrocarburo, cioè fatto di carbonio C, e idrogeno H) BRUCIA (a temperature di centinaia di gradi) con l’ossigeno presente nell’aria producendo (vedi la freccia?) CO2 (invisibile) e H2O, cioè acqua, che, a quelle temperature è allo stato di vapore. Per questo è invisibile. La prova ? L’avatar di quello di Sanremo, guardalo, contiene un tratto iniziale invisibile, perché il vapore è invisibile. Poi trova una temperatura molto bassa, si raffredda ed eventualmente si trasforma in aghetti di ghiaccio, formando quella scia che ti impressiona tanto, ma che altro non è che acqua ghiacciata a causa delle bassissime temperature ecc.
        L’acqua cioè viene dal carburante e dall’ossigeno, non dall’umidità dell’aria.
        Spero di esserti stato utile.

        Mi piace

    2. Ridi, ridi o piangi se preferisci, ma quello che vedi sono i prodotti della combustione di un idrocarburo con l’ossigeno dell’aria, e cioè CO2 (invisibile, quindi non produce scie) e acqua, che ha una temperatura elevata per cui si presenta come vapore (invisibile). A seconda delle condizioni che trova, questo vapore “può” (o eventualmente, no) formare una scia di aghetti di ghiaccio, quella che qualcuno prende per le cose più assurde, virus, sangue umano o altre cretinate inascoltabili.
      Se fossero irrorati metalli pesanti, non si presenterebbe un tratto iniziale invisibile (i metalli pesanti non hanno la proprietà di diventare invisibili) per poi diventare visibili, come è nell’avatar del nemico dei tanker. Molte vite sono salvate dai tanker (antincendio, per esempio). Chi diffama quelle persone meriterebbe una gravissima punizione. Secondo me.

      Mi piace

  5. Purtroppo contro certi complottisti c’è poco da fare… ho avuto esperienza di discussioni su internet con certi individui sciachimisti che, sebbene avessi smontato ogni loro affermazione, continuavano a ripetere le stesse identiche parole e persino a offendere gratuitamente (tanto che minacciai anche la denuncia): chissà perché, ma i social riescono a tirare fuori il peggio delle persone. Da lì mi sono detto che con certe persone c’è poco da discutere, soprattutto scientificamente. Sarà sintomo di una forte mancanza di ragionamento critico e di una scarsa educazione culturale e scientifica, ma credo ci sia poco da fare se non tentare di arginare il fenomeno quando può diventare pericoloso. E qui mi sto riferendo a certi “conosciuterrimi” fuffari, tra cui il nostro caro r.m. (che si è perfino spacciato ricercatore, di non si sa cosa), che in un loro non raro momento di follia, proposero ai loro seguaci di puntare dei puntatori laser agli aerei in fase di atterraggio, per calcolare la loro quota (anche qui, senza un criterio di misurazione ben preciso), con le conseguenze che si possono conoscere sul rischio di incidenti. Ma la cosa peggiore, e che mi tocca anche personalmente, è avere a che fare con certi fuffari e ciarlatani della salute e della medicina, e soprattutto con i loro seguaci (antivaccinisti,…), che possono arrivare a minacciare persino la salute pubblica, non solo personale. Ho avuto esperienza con antivaccinisti, che non vaccinarono il loro figlio, parlando di libertà (libertà di cosa? Questa non è libertà, è pura ignoranza e ingenuità, che può nuocere a dei piccoletti innocenti… si arriva ad attaccare anche la libertà altrui, perché si aumenta il rischio epidemiologico di alcune patologie infettive), con il rischio che potesse prendere il tetano.
    Per cui con certi individui è inutile discutere, l’importante è lasciarli parlare (non troppo) e intervenire preventivamente quando cominciano a dare troppo di matto o a diventare nocivi, soprattutto in campo medico (perché si gioca anche con la vita di altre persone: la peggior truffa è quella della morte!).
    Anche se questi fenomeni, secondo me, è interessante analizzarli: pensate a quante tesi di sociologia verrebbero fuori? XD

    Mi piace

  6. Questo sito è la conferma del sistema orchestrato dalle organizzazioni del male, basta leggere i commenti per capire che dietro i nick nomi c’è sempre la stessa persona, confondere. denigrare, depistare, e condizionare le persone che non hanno esperienza in materia.
    Complimenti, ma la Russia non si piega però! come farete a portare la quota a 500 milioni di persone se RUSSIA E CINA non patteggiano al piano di riduzione della popolazione Mondiale!

    Mi piace

    1. Ma di che stai parlando? Oltretutto, ti rendi conto che quello che dici è in completo contrasto con il complotto di controllo del mondo? Che senso ha ridurre la popolazione mondiale se lo scopo è guadagnare e avere controllo? La Russia che c’entra? Comunque mi spiace deluderti, ma non c’è un singolo dietro questo blog.
      [JD]

      Mi piace

    2. Max, i maltusiani avranno qualche problema a portare la popolazione a 500 milioni, visto che sta aumentando giorno per giorno
      http://www.worldometers.info/it/
      quanto a Cina e Russia, anche loro hanno, naturalmente, le loro scie, visto che la condensa è un fatto scientifico non eliminabile.
      se digiti
      Химиотрассы
      ottieni
      Circa 41.800 risultati (0,30 secondi)
      se digiti invece la parola giapponese
      ケム・トレイル
      ne ottieni
      Circa 286.000 risultati (0,69 secondi)
      Non sono riuscito, al momento, a trovare informazioni in cinese (la mia conoscenza di quella lingua è ancora troppo bassa)

      Mi piace

    3. Max, alla fine l’ho trovato un filmato sulle scie in vari Paesi, Cina compresa 😀

      Naturalmente per loro queste sono scie “chimiche”
      Del resto sono le stesse “scie chimiche” che vedono qui 😀

      Mi piace

  7. Adoro i fuffari complottologi!!!!!! Se non ci fossero io mi annoierei a morte!!!!!! Ad essere sincera sono poco ferrata sulle bufale delle scie chimiche, ma sto cercando di rimediare!! Credo, personalmente, è una mia opinione, che i complottari siano semplicemente i figlioli perduti della religione cristiana. Ovvero, siano solo dei poveri cristi che hanno perso di vista la loro fede in dio, la ragione credo gli abbia sempre fatto difetto, quindi hanno spostato il tiro, per così dire. Penso a personaggi come Von Daniken, che per sua stessa ammissione perse un pò per volta la fede nella chiesa cattolica. Il credulonismo è non solo mancanza di uso della ragione, ma anche una pericolosa condizione paranoica; abusare della credulità dovrebbe diventare un reato telematico….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...